Implantologia

Implantologia

L’impianto dentale, è una piccola vite in titanio (biocompatibile), che consente la sostituzione, di uno o più elementi dentari persi, con delle “radici artificiali” che, mediante un processo biologico, che prende il nome di osteointegrazione, consente l’applicazione di una protesi fissa o corona.

Mi manca un dente, cosa posso fare?

1. Una protesi dentale parziale rimovibile
2. Un ponte dentale sui due denti contigui limati
3. L’impianto dentale che fornisce il supporto per una corona fissa in ceramica.

Le prime due soluzioni un tempo erano quelle più utilizzate adesso, invece, sono state soppiantate nella quasi totalità dall’implantologia.

bt_bb_section_bottom_section_coverage_image

Cosa posso fare se mi mancano più denti?

L’assenza di diversi denti può essere risolta con il posizionamento di alcuni impianti dentali in punti strategici in maniera tale che diventino i pilastri necessari alla realizzazione di un ponte dentale fisso.

Tale metodica permette di ridurre notevolmente i costi in quanto limita il numero degli impianti dentali da inserire.

I nuovi materiali per la corona su impianto

Mentre in passato sugli impianti dentali si potevano eseguire solo capsule in ceramica con un’anima metallica, negli ultimi anni sono stati introdotti materiali innovativi che consentono di utilizzare capsule in ceramica integrale, in zirconio ceramica o in disilicato di litio, prive cioè di metallo.

Questi materiali lasciano passare la luce così come fanno i denti naturali.

https://gelmisalute.it/wp-content/uploads/2020/08/Implantologia-più-denti-640x480.jpg

I componenti della protesi su impianto dentale

La protesi fissa su impianti ha quattro elementi fondamentali:

  • la corona che può essere in metallo ceramica
    o in zirconio ceramica
  • la vite che unisce il moncone all’impianto
  • il moncone in metallo
  • impianto dentale in titanio che si inserisce nell’osso.

Dopo quanto tempo riuscirò ad avere il dente una volta messo l’impianto?

L’inserimento della protesi dentaria provvisoria potrà avvenire passato qualche mese, a carico ritardato, o immediatamente, a carico immediato, a seconda della complessita e dall’evoluzione del caso clinico.

Con il carico ritardato l’impianto rimane sommerso sotto la gengiva prima di essere caricato con la corona per circa 2/3 mesi per permettere all’impianto di integrarsi nell’osso.

Per quanto riguarda invece il carico immediato viene usato sopratutto in alcuni casi ad alta valenza estetica e immediatamente dopo aver posizionato l’impianto nell’osso.

https://gelmisalute.it/wp-content/uploads/2020/08/dental-3754769_960_720-640x480.jpg

Poi viene applicata una protesi provvisoria in modo tale da non rimanere mai senza denti, dopo qualche mese verrà sostituita con la protesi definitiva.

Studio Gelmi è uno studio dentistico a gestione famigliare, che fa particolare attenzione a soddisfare tutte le esigenze del paziente, garantendo ogni giorno qualità e professionalità.

Contatti
Pagine utili
Orari
bt_bb_section_top_section_coverage_image

Copyright & Web design by Chiara Zambelli